Trade news

01-02-2012

E. Polipodio contro la corrosione grazie alla protezione catodica

In diversi ambiti le strutture metalliche, se non adeguatamente protette, sono esposte al rischio di corrosione.  La protezione catodica permette di scongiurare questo pericolo. Conosciamo l’azienda E. Polipodio.

Salvaguardare dalla corrosione le strutture metalliche esposte a un ambiente elettrolitico che può essere aggressivo nei confronti del metallo stesso. 
 
È questa la funzione della protezione catodica, realizzata di norma mediante anodi sacrificali di zinco. Dal momento che l’ambiente elettrolitico in questione può essere acqua marina, acqua dolce, un terreno, una particolare sostanza chimica, o anche il calcestruzzo, è evidente l’ampio spettro di applicazioni che trova questa tecnica: dall’industriale al navale, dalla nautica all’offshore. 
L’azienda
 
Da oltre 50 anni in questo ambito, 
E. Polipodio è nota internazionalmente. Si tratta dell'impresa fondata nel 1953 da Enrico Polipodio, e attualmente portata avanti dalla terza generazione, composta dai figli degli attuali titolari, i fratelli Bruno ed Enzo. L'azienda è presente in tutti i settori della protezione catodica, dal diporto all’offshore, fino ad arrivare alla protezione di condutture sotterranee. Il marchio FONP è molto conosciuto non solo in Italia, ma anche all'estero dove l'azienda mantiene la presenza tramite una vasta rete di distributori e presenziando con il proprio stand ai più importanti saloni internazionali nautici e navali.
 
E. Polipodio e la nautica
L’esperienza accumulata dalla E. Polipodio nel settore navale, petrolifero e industriale nel campo della protezione catodica, in particolare nel monitoraggio e nel controllo dei fenomeni ad essa collegati, ha permesso alla società di trasferire parti di know how specifici al settore della nautica, dai megayacht in acciaio o in alluminio ai lussuosi yacht in vetroresina, fornendo impianti ad hoc in base a ogni esigenza, ma anche garantendo assistenza tecnica e parti di ricambio per impianti già esistenti. Non solo. L'azienda ha infatti sviluppato Fonpmatic, un sistema automatico di protezione catodica a corrente impressa, alternativo ai tradizionali impianti ad anodi galvanici, ugualmente efficiente e collaudato negli oltre 20 anni passati dall’installazione del primo impianto prodotto dall'azienda.
 
Prodotti garantiti e di qualità
L'azienda ha mostrato grande capacità di coniugare il progresso tecnologico con il rispetto della qualità, importante caratteristica per chi va per mare, dal fuoribordo alla super petroliera. E. Polipodio è anche sinonimo di made in Italy: il 100% della produzione aziendale proviene dallo stabilimento situato nell’area delle riparazioni navali del Porto di Genova, dove attraverso le più moderne tecnologie vengono prodotti anodi in zinco, alluminio e magnesio e dove vengono studiati, progettati e realizzati impianti altamente sofisticati per la protezione catodica. Severe procedure di controllo in ogni fase della produzione garantiscono inoltre un elevatissimo standard qualitativo, testimoniato dalle certificazioni ISO 9001 e ISO 14001. 
 
Qualità non solo di prodotto, ma anche di servizio: infatti l'azienda punta anche sulla flessibilità, sul servizio e su una disponibilità dei propri tecnici 24 ore su 24.

Non solo per il settore nautico...
Anche nel campo della protezione catodica per gasdotti, oleodotti, acquedotti e piattaforme off shore la E. Polipodio ha sviluppato una serie di sistemi e applicazioni per la realizzazione di impianti, nonché nell’ambito industriale. Raffinerie, lavorazioni chimiche, impianti di trattamento delle acque e altri complessi industriali hanno tubature sopra e sottoterra, coolers, boilers, tanks che devono essere protetti dalla minaccia della corrosione galvanica ed elettrolitica. Pittura, rivestimento e speciali materiali possono offrire qualche difesa ma un sistema di protezione catodica deve essere usato impiegando anodi sacrificali, corrente impressa o una combinazione dei due.

Galleria